Blog

%AM, %10 %309 %2017 %08:%Apr

Il networking non è uno scherzo In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Non è solo un cavo, può fare molto di più


Ho deciso. sul sito internet scriverò "Hardware, Software, Networking".
La parola Networking non può mancare nello slogan di una qualsiasi attività di informatica.
In fondo basta saper configurare i parametri IP di una postazione, una subnet, un gateway, un DNS e il networking è presto fatto. Il perchè di quei valori non serve saperlo, sono sempre quelli.
Quando tutto funziona, ovviamente.


E invece non è così, il networking è una cosa seria, e complessa. Diffidate, gente, diffidate. Troppi clown nel mercato.
Un corretto networking è alla base dei criteri di sicurezza e protezione delle reti e soprattutto alla base delle prestazioni e dell'affidabilità di una infrastruttura.
Innanzi tutto deve essere ben chiaro il significato di Layer ISO-OSI, tanto per saper distinguere la differenza tra una strada ed un'automobile. (si, insomma, non posso piazzare automobili senza aver costruito strade adeguate).
Se non hai ancora imparato (si, certo si può imparare, non è necessario avere doti divine) cosa sono le VLAN, i TRUNKS, lo Spanning Tree, il Qos, non scrivere "networking", scrivi "Collegamento PC alla rete" che fai più bella figura.
Ma come capire la qualità e la affidabilità di chi ci propone soluzioni "Networking" ?
E' facile, basta un poco di attenzione nelle affermazioni e nelle proposte che si ricevono, ecco una carrellata di "cose che voi umani.."

  • Gli switch managed costano troppo e non servono. Basta un qualsiasi switch.
  • Si, ho visto una cosa che si chiama VLAN ma non mi è mai servita.
  • vuoi che il cavo si rompa ? ma ha sempre funzionato.
  • Lo switch managed comunque senza configurarlo funziona uguale.
  • DMZ, si lo ho visto sul router Telecom, è comodo per raggiungere gli apparati da fuori.
  • La subnet è sempre 255.255.255.0, infatti non capisco perchè me la chieda sempre.
  • Con quello che costa questo switch non è neanche tutto Gbit, ti hanno fregato. (*)
  • Il Router ha già il firewall, basta attivarlo.
  • La fibra ? esagerato !
  • Ma che razza di parametri mi ha dato il provider ?
  • Il voip fa poco traffico, perchè dovrei usare accorgimenti particolari ?
  • Gli switch sono tutti uguali.
  • Ah, ah, collegandoli così vanno in loop, che capra che sei.

P.S. Diffidate anche dagli installatori di videosorveglianza e di multifunzione per i quali il DHCP è uno strumento di assegnazione di IP statici proprio per i loro apparati.

(*) questa è da spiegare, se metto switch in una infastruttura con centinaia di postazioni di lavoro, non mi interessa dare il Gbit ai singoli utenti. Mi interessa Gbit con il server. L'attenzione è quindi rivolta ad uno switch prestazionale sulle sessioni, piuttosto che sulla velocità della singola porta.

 

Diffidate, gente, diffidate.

Foto: Pennywise (Tim Curry - Miniserie IT 1990)

Letto 493 volte Ultima modifica il %AM, %10 %319 %2017 %08:%Apr

Video

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta l'uso dei cookies Per saperne di piu'

Approvo

Se vuoi saperne di più sulla mia privacy policy e sull'uso dei cookies, qui trovi tutto !