Blog

%PM, %01 %900 %2017 %22:%Mag

Questioni di Modestia In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)


Se non sai cosa fa, non dire che è inutile


Sto facendo affiancamento per diventare referente tecnico di una azienda.
Non sarò solo, per fortuna, ma dovrò prendere decisioni anche in autonomia.
E durante l'affiancamento ho usato frasi di questo tipo:

  • Ho capito
  • Potrebbe essere critico
  • Non ho capito me lo rispieghi
  • Non lo conosco, mi dai informazioni in merito
  • Se devo fare questo posso contare sull'aiuto di qualcuno ?
  • In un'altro scenario io ho fatto così, cosa ne pensi ?

Ma mai, dico mai ho detto "E' inutile".


Il principio è che se qualcuno lo ha fatto, e qualcuno lo ha adottato, non può essere inutile, magari non perfettamente adeguato oppure sovradimensionato, ma mai inutile.
Non posso saper far tutto e non posso giudicare le scelte altrui senza avere la piena consapevolezza delle esigenze che hanno dettato le scelte. E senza considerare che le scelte sono state fatte da persone più esperte di me.
E questa recente esperienza, unita alle esperienze precedenti ed ai vari corsi di formazione, incontri, approfondimenti che ho deciso di fare da sempre, accresce la mia preparazione su "cosa si può fare con quello che è disponibile nella tecnologia informatica". Acronimi che vengono usati senza saperne l'applicazione diventano improvvisamente potenti strumenti "controllabili".


Poi ti trovi in un mercato di improvvisatori per i quali il principio dell'offerta al cliente finale è "prendi questo che costa meno, perchè quello è inutile".
E diventano inutili i Controller di Dominio perchè basta un NAS da poche centinaia di Euro (Le Group Policy ? Inutili. Il controllo dei diritti utente: Inutile, la distribuzione di risorse di stampa: Inutile).

Diventano inutili gli switch Managed, tanto basta attaccare il cavo (Spanning Tree, Vlan, Stacking, Trunk: Inutili).

Diventa inutile il Firewalling (Qos, IDP, prevenzione DDos, controllo Accessi: Inutili).

Diventa inutile il progetto prima dell'installazione (in qualche modo, con uno switch da pochi euro, amplio la rete, esco un attimo e vado nel negozio di fronte a comprarlo).

Diventa inutile la formazione.

Ma soprattutto è inutile installare e configurare, basta lasciare tutto con i valori di fabbrica che funziona.

In questo scenario, molto più diffuso di quanto si possa pensare, la vittima è solo una: Il cliente finale.
Il cliente finale che davanti alla possibilità di spendere meno perchè l'altra offerta era composta da cose inutili, cosa dovrebbe fare ? Ha ragione a scegliere l'improvvisatore.

Che sarà il fornitore "che aveva capito tutto" e che ha pensato al vero interesse del cliente, evitando cose "Inutili".
E da questo momento diventa "inutile" la continuità di funzionamento del sistema, "inutili" le prestazioni e soprattutto "Inutile" la ricerca a tentativi di utili rimedi agli inevitabili problemi.

Foto: Bruno Munari - Macchina Inutile a Giostra (1943)

Letto 593 volte Ultima modifica il %PM, %01 %923 %2017 %23:%Mag

Video

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta l'uso dei cookies Per saperne di piu'

Approvo

Se vuoi saperne di più sulla mia privacy policy e sull'uso dei cookies, qui trovi tutto !