Blog

%PM, %11 %657 %2017 %15:%Nov

Social Network, un universo inutile In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook ? per l'amor di Dio, non voglio che mi chiedano l'amicizia.



Quante volte avete sentito questa frase ? Io parecchie, soprattutto da miei coetanei, ottimi professionisti, ottimi lavoratori in genere, ottime persone.
Ci mancherebbe, mica è un obbligo, ma almeno non sei curioso ? Non hai capito che il Social è parte del nostro mondo, della nostra quotidianità, ma anche della nostra economia e del nostro lavoro.

Ecco le risposte che più mi fanno sorridere:

  • Non ho tempo per quelle cose: Ehm, nessuno ha tempo, siamo tutti alla ricerca di come sfruttare bene il nostro tempo.
  • Non voglio che la gente si faccia gli affari miei: Veramente dipende da quello che pubblichi. Avere un account social non vuol dire avere una webcam in camera da letto. Tra parentesi, se non usi i social, vedo però che sai comunque  tantissime cose sui vecchi amici e sugli abitanti del paese. Quindi non usi Facebook ma usi Mercato del Sabato 2.0 e Bar del Centro Lite version ?
  • Io USO solo LinkedIn, perchè è l'unico per le persone serie: ... e qui raggiungiamo l'apice della coerenza.

 

Ma se usi LinkedIn,
.. come mai il tuo profilo è fermo alla notte dei tempi ?
.. non hai mai fatto un post ?
.. non hai mai condiviso un post di altri ?
.. non hai mai fatto "Segnala" sul post di qualcuno ?
.. se siamo in contatto, MANNAGGIALABOMBALLARASDERENATA, vuoi, almeno una volta, segnalare un mio post o condividerlo ?
Quindi sei iscritto su LinkedIn solo perchè ti hanno detto che ci devi essere. Mah.
Che tristezza, ma soprattutto CHE SPRECO DI OPPORTUNITA'.

Si, perchè il Social è opportunità, opportunità di informare e di informarsi.
Come tutte le cose.... usato con un poco di intelligenza, spirito, creatività, partecipazione.
In fondo ritengo che il futuro sia, come dico spesso, "Il network", la rete, la condivisione di informazioni, di professionalità e, perchè no, l'aiuto mutuale.
Ecco perchè stimo chi ne fa uso privato e business per informare, sia su temi generali, sia sulla sua personale professionalità e come sorrido quando vedo chi propone il proprio lavoro simulando organizzazioni, capacità, qualità che, si vede lontano un miglio, sono totalmente finte, finalizzate alla vendita di aspirapolveri porta a porta.
Mi voglio sbilanciare, voglio parlare di alcuni amici Facebook, LinkedIn, Instagram, facendo nomi e cognomi, e su ognuno di loro voglio fare la mia riflessione. Non me ne vogliano altri amici altrettanto attivi sui Social che qui non citerò. Tranquilli, i vostri post riceveranno Like e saranno condivisi !

 

In primis il più semplice, il mio amico Marco Gnecchi. Non posta articoli, non posta filmati, non posta discorsi complessi, si limita a rilasciare qualche "mi piace" ma soprattutto, tutti, dico tutti i santi giorni, posta una foto artistica di elevata qualità (prediligendo le curve femminili e le curve aerodinamiche di auto e moto). Semplice ? No, per niente. Geniale. E ogni giorno, DEVO vedere la sua foto solo per rallegrarmi la giornata.

Per seconda l'amica Giordana Bonacina. Spettacolare. Dalle sue "invenzioni linguistiche" nel profilo privato, alla diffusione di principi, concetti, riflessioni nella sua pagina "La finestra di Giordana". Come dico sempre, con la sua forza, ilarità e "enfatizzazione", scrive "A colori".

Per terzo l'amico Davide Cameli, che, da buon grafico, sfrutta il mondo Instagram oltre a Facebook. Dalla ilarità della sua vita quotidiana con Anna, al sondaggio per sapere cosa pensano i suoi amici di una sua idea, alla condivisione delle sue realizzazioni, spesso affiancate da una foto che lo ritrae VERAMENTE nei momenti in tuta da ginnastica dove il brainstrorming si percepisce a pelle.

E come loro altri, che non si vergognano di far vedere quello che sono e quello che fanno, che riescono a riportare sul social aneddoti di vita quotidiana che prima, forse, avremmo conosciuto solo con l'APP Mercato del Sabato 2.0.
LinkedIn, Twitter, Facebook, Instagram, ma fate come vi pare, ma usate quello che vi piace di più, però usatelo bene, è così bello essere apprezzati per quello che siamo e desideriamo!

Ma torniamo in ambito Business.

Tu ti vergogni di dire personalmente ad un potenziale cliente cosa fai e come lo fai, ti vergogni di dire ad un cliente che sei bravo, più bravo degli altri ? Sicuramente no, se no saresti senza lavoro. Ma ti vergogni in modo pazzesco di dirlo a qualche persona in più attraverso un social. O sei proprio un "Tipo Timido", o dici delle stronzate colossali, oppure stai perdendo opportunità.
Business, visibilità, business, visibilità... hum, mi sa che Andrea Monguzzi non può non essere messo dentro.
Andrea, un blogger che, facendo informatica business è sempre, costantemente, regolarmente, "incazzato come un'Ape".
Scrive articoli sulla sua esperienza, sulla sua proposta, in modo forse esasperato o esagerato, ma CI METTE la faccia, e, c'è poco da fare, il suo articolo lo leggi fino in fondo.
E mi vedo già il "Black Social", quello che si, è sui Social, ma nascosto, quasi invisibile, che usa il social per la massima aspirazione di tutti: "Farsi i ..zzi degli altri e sfruttare quello che riesce a rubare, quatto, quatto a suo favore". Ho letto sul blog di Andrea che si deve fare....  Risposta: Si ma lui esagera, lui fa così solo per vendere, tranquillo, ti faccio io una cosa uguale (ehm, quasi uguale o forse molto diversa) ad un prezzo sicuramente inferiore....

No, non è così, chi ci mette la faccia vuol dire che ci metterà l'anima in quello che fa. Chi ci mette la faccia altrui, probabilmente farà le cose mettendo in gioco qualcosa di nostro. (Qui Giordana sarebbe stata più chiara e diretta)
Buon social a tutti.

Ecco i riferimenti
Marco: mi dispiace ma dovete chiedergli l'amicizia da privati
Giordana: https://www.facebook.com/tastieravelenosa/
Davide: https://www.facebook.com/dadocameli/
Andrea: https://www.facebook.com/andreamonguzzi.it/

Letto 619 volte Ultima modifica il %PM, %11 %672 %2017 %16:%Nov

Video

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta l'uso dei cookies Per saperne di piu'

Approvo

Se vuoi saperne di più sulla mia privacy policy e sull'uso dei cookies, qui trovi tutto !